Iconsiam e Shopping Life

By alex ercolesi - mercoledì, gennaio 02, 2019


ICONSIAM  è il recente centro commerciale da poco inaugurato, un sensazionale  punto di riferimento sul lungofiume dove il meglio della produzione locale incontra il meglio di quella mondiale.
Costruito dalla Italian-thai, rappresenta una inversione di tendenza sulla trascurata sponda Ovest del fiume, nella modesta Thomburi, che improvvisamente viene travolta da una imponente modernità, inoltre questo centro commerciale rappresenta una sfida alla egemonia dei centri  commerciali sparsi lungo la linea Sukhumvit del BTS. ICONSIAM indica l'approccio della Thailandia verso il picco del lusso e del dettaglio, il centro commerciale è multifunzionale e si estende su una superfice di oltre  750.000 metri quadrati compresi tra la riva del fiume Chao Phraya e Charoen Nakhon Road, una meraviglia per gli appassionati dello shopping e per gli amanti della bella architettura. ICONSIAM è costituito da una zona residenziale con due lussuosi condomini di livello mondiale (Magnolias Waterfront Residences  e The Residences a Mandarin Oriental) e da due complessi commerciali che già sembrano essere i più glamour di Bangkok (ICONSIAM e ICONLUXE). L'architettura dei due complessi commerciali è ispirata ai valori culturali e alle credenze legate al fiume Chao Phraya, tra cui il "krathong" e il "baisri". L'edificio ICONSIAM è un edificio modernissimo che imita il modo in cui un krathong viene piegato, traducendo le tradizionali forme dello stile Thailandese in interpretazioni moderne. Il complesso ICONLUXE  invece rappresenta tre krathong di vetro con la facciata che si estende per 300 metri lungo il fiume. Un vetro speciale viene utilizzato per creare pieghe verticali su tutto il complesso; Il design della struttura riprende un abito tradizionale thailandese con uno scialle a pieghe che avvolge questa parte più preziosa del complesso. ICONSIAM  non è solo “ business” ma con  River Park offre agli abitanti di Bangkok  un’area pubblica di accesso al fiume per attività sociali e ricreative inoltre con l'ICONSIAM Heritage Museum è possibile visitare mostre itineranti proiettate alla conoscenza della cultura Thai. www.iconsiam.com

L’egemonia dei centri  commerciali disseminati lungo la linea Sukhumvit del BTS è rappresentata principalmente dal gruppo di Siam, distesi lungo le sponde della Rama I road nel tratto compreso tra Pathunwan intersection e Ratchaprong intersection :

MBK acronimo di Mah Boon Krong, è indubbiamente ed immeritatamente  il  centro commerciale più sponsorizzato dalle guide turistiche, con i suoi oltre 2300 piccoli negozi è dispersivo e confusionario, il classico posto dove è facile perdersi di vista. Nonostante il recente re-styiling  secondo me resta sempre il meno bello da vedere sia per l' architettura della struttura interna, sia per gli spazi comuni, ma soprattutto per lo scadente food court e per l’offerta commerciale che  rappresenta una versione al coperto dei mercatini  da turisti;  una miscellanea di souvenirs, cianfrusaglie, prodotti locali e brand falsificati, tutto con prezzi gonfiati  ad hoc per il turista di turno, fanno eccezione i grandi magazzini Tokiu che occupano un’ala dell’edificio, ed il quinto piano dove per conoscitori esperti è possibile fare qualche buono affare su teleobbiettivi ed accessori nuovi o usati per fotocamere professionali.  Questo centro è frequentato soprattutto da orde di turisti, teenager e da scammers alla ricerca di vittime. L’MBK affaccia sulla piazza rialzata che lo collega direttamente alla stazione National Stadium del  BTS, a Siam Square  passando attraverso lo skywalking coperto su Phayathai road, al Bangkok Art and Cultural Center  e al Siam Discovery. link to MBK



SIAM DISCOVERY  il primo  centro commerciale di Siam risalente alla fine degli anni settanta ha subito varie ristrutturazioni nel corso dei decenni di cui l’ultima risale allo scorso anno che lo ha reso un raffinato laboratorio creativo di design innovativo e di tendenza. Facile muoversi al suo interno date le medie dimensioni, sempre tirato a lucido e bagni impeccabili, l’edificio si sviluppa su sette piani,  al  piano M lo skywalking  lo unisce al dirimpettaio  Bangkok Art and Cultural Center mentre quello del secondo piano lo unisce al Siam Center, al quinto piano c’è il laboratorio di Start Up e il famoso museo delle cere di Madame Tussauds. link to siamdiscovery



SIAM CENTER  è l’anello di congiunzione tra il Discovery e il Paragon, fulcro di Siam e ritrovo di stranieri negli anni ottanta, in seguito all’inaugurazione del Siam Paragon (2005) ha inevitabilmente attraversato un periodo sottotono ma  dopo l’ultimo restyling  rappresenta un centro commerciale ben curato nei dettagli e negli spazi comuni, sempre alla moda  e con allestimenti  delle vetrine innovativi e creativi in tutti i settori merceologici, una vera chicca da esplorare con calma ed attenzione, ben organizzato e curato anche il Food Rebubblic  dell’ultimo piano che offre un’alternativa economica ai vari ristoranti disseminati nei piani, qui si assapora in tutta sicurezza alimentare il classico street food di Bangkok. Come in tutti i food court della Thailandia va ricordato che per pagare occorre acquistare una tessera a scalare (e bene farla di 200 Baht) all’apposito Desk e presentarla di volta in volta ai ristorantini prescelti per le ordinazioni, poi a fine pasto occorre riportarla al Desk dove verrà restituita la somma avanzata nella tessera. link to siamcenter



SIAM PARAGON  dimenticate il concetto di centro commerciale al quale siete stati abituati fino ad ora, il Paragon è un mastodontico e sfarzoso  simbolo del lusso e dello shopping sfrenato di Siam Square, occupa una superficie di oltre 500.000 metri quadrati con  più di 250 punti vendita di brand nazionali ed internazionali, oltre 250.000 mila visitatori al giorno e punto di riferimento per i turisti denarosi  e della gioventù benestante di Bangkok. Qui si trovano i migliori marchi della gioielleria, della moda e del design, raffinate caffetterie,  prestigiose sale da thè, ristoranti da mille e una notte, cliniche, spa, bowling, scuole private e persino Rolls , Maserati, Yacht Ferretti, ecc,ecc,  Il complesso ospita anche il Paragon Department Store (grandi magazzini), il Gourmet Market (supermercato alimentare con specialità alimentari locali ed internazionali) la Royal Paragon Hall (esposizioni), il Paragon Cinema-plex, l'acquario Sea Life Bangkok Ocean World e persino il Siam Kempiski Hotel.  Al ground floor è il Gourmet Paradise , caffetterie, ristoranti, il food gallery (gastronomia), il Food Court (purtroppo sempre affollatissimo) e il Gourmet Market,  mentre al basement floor (un piano più in basso) c’è il grande acquario Ocean World, un tuffo nel mondo subacqueo dove vedere le profondità del deep reef oppure assistere ai pasti dei pinguini o degli squali.link to ocean world
Al quinto piano è la zona d’intrattenimento, sale cinematografiche, karaoke, bowling e Kidzania; una città interattiva creata per i bambini  da 1 a 14 anni  che combina ispirazione, divertimento e apprendimento attraverso giochi di ruolo realistici, qui bambini possono esplorare in modo indipendente una città coperta in scala di oltre 7.000 metri quadrati con oltre 100 entusiasmanti ruoli da svolgere mentre i genitori possono fare shopping in tutta tranquillità. link to kidzania
Siam Paragone è il cuore della città moderna e gioca un ruolo importante per l'economia, il commercio, la moda, gli stili di vita e la cultura, è il luogo in cui i visitatori possono vagare per tutta la giornata senza mai annoiarsi. link to siamparagon



CENTRAL WORLD  icona e punto di riferimento della città, ha cambiato pelle più volte, l’ultima in seguito all’incendio durante le manifestazioni di protesta delle camicie rosse.  Precedentemente noto come World Trade Center, nel corso delle sue modernizzazioni ed espansione oggi  è considerato il più grande centro commerciale del centro di Bangkok, esso si sviluppa tra un complesso di  edifici che comprendono centinaia di negozi, ristoranti,  aree espositive, due grandi magazzini (Iseetan e Central Department Store), il prestigioso hotel Centara Grand, un grattacielo di uffici e persino una grande pista di pattinaggio su ghiaccio. Se amate curiosare tra i negozi, questo è sicuramente il centro commerciale che fa per voi, ma attenzione a non perdervi, cosa che capita spesso, persino i parcheggi sotterranei sono infiniti e anch’io ricordo che ritrovai l’auto dopo circa due ore di ricerca.  Ogni piano è dedicato ad un particolare genere di prodotti, con tanti negozi che spaziano dal lusso  ai prezzi accessibili, ristoranti e caffetterie sono sparse qua e la ma le zone dedicate al cibo sono principalmente due. La prima è il nuovo progetto Groove che ospita raffinati bar e bistrot aperti fino a mezzanotte. Questo edificio presenta una facciata futuristica dal tetto innovativo che crea una zona pranzo esterna fruibile in tutte le condizioni climatiche e dove ci sono alberi e materiali in legno naturale che creano un’atmosfera fresca e piacevole. La seconda zona food è negli ultimi piani superiori dell’edificio principale lì dove ci sono le sale cinema, il Food World (self service), la gastronomia, il supermercato alimentare e tantissimi cafè e ristoranti di cui consiglio Kalpapruek al settimo piano. La grande piazza alla base del centro commerciale ospita spesso grandi manifestazioni, concerti e il tradizionale veglione di fine anno. Il grande skywalking antistante ed i vari laterali lo collegano direttamente con la stazione bts di Chit-Lom, con L’Amarin Plaza, Erawan Center,Grand Hyatt Erawan Hotel, Gaysorn Village, e Siam Paragon. link to centralworld



GAYSORN VILLAGE da poco ampliato e rinnovato, qui ha casa la raffinatezza e la cura del dettaglio e nei particolari, i grandi spazi comuni ben arredati con comodi divani  fruibili a tutti e le eleganti toilettes del L floor ne fanno un’ottima meta di relax per sfuggire al caldo torrido della città, fantastiche le decorazioni Natalizie e quelle a tema,  sempre sublime l’atmosfera scandita dalle note del pianoforte posto nella grande hall del ground floor e per i facoltosi amanti del benessere al dodicesimo piano della Gaysorn Tower c’e un santuario;  la Pampuri Wellnes. Il Gaysorn al secondo piano ha l’ingresso alla nuova ala denominata Village e alla Tower, inoltre sempre a questo piano condivide la piattaforma skywalking  con l’Amarin, Erawan e Central World, un collegamento interno con la zona shopping dell’Intercontinental Hotel e un recente skywalking che dal Village arriva addirittura  fino al Platinum Fashion Mall (Novotel Platinum) che è il centro commerciale più frequentato specializzato nell’abbigliamento made in Asia sia all’ingrosso sia al dettaglio nel famoso distretto della moda di Pratunam. link to gaysorn



AMARIN PLAZA tutti prima o poi ci passano davanti in quanto è adiacente al tempietto di Erawan, l’Amarin nonostante gli anni è sempre bello e imponente da vedere con il suo colonnato stile romano ereditato da un’architettura locale tipica degli anni ottanta, non essendo mai stato ristrutturato al suo interno da l’idea di quello che erano i primi centri commerciali della città, tutto è rimasto agli anni ottanta eccetto i negozi che comunque soffrono della concorrenza del vicinato, non c’è molto da vedere ma reputo interessante la zona di artigianato locale e souvrenirs dove si riescono ad avere buoni sconti, inoltre è un luogo ideale per un appuntamento, meno caotico e dove è facile incontrarsi. Dall’ultimo piano dell’Amarin si accede direttamente all’Erawan Center  nel quale spicca la presenza di  Stella McCartney, Comme des Garcons e l’Italianissima Marni, inoltre al Lower Grond Floor che conduce al basement floor del Grand Hyatt Erawan Hotel ci sono numerosi ristoranti , bistrot e il famoso Spasso Club per gli amanti della movida.  link to amarin


Praticamente partendo dall’MBK sino a Pratunam è possibile passare da un centro commerciale all’altro senza mai toccare terra, l’intero itinerario copre le stazioni del BTS di National Stadium, Siam e Chit-lom.

Gli altri centri commerciali di rilievo che corrono lungo la linea Sukhumvit del BTS sono:

CENTRAL EMBASSY direttamente collegato con la stazione Ploen Chit del bts si trova al centro del lussuoso quartiere delle ambasciate dal quale trae il nome, in questo centro commerciale trova casa l’extra lusso e il minimalismo della sua architettura interna, da poco collegato con il rinnovato Central Chitlom e con il Park Hyatt Hotel con il quale condivide l’avveniristica struttura avvolgente.  Mangia, fai shopping ed impara a cucinare Thai all’ Eathai (LG Level) per provare le specialità regionali e lo spirito della Thailandia in un ambiente raffinato ed economico, assaggiare il cibo da strada è un modo divertente per conoscere questa città ed Eathai ti porta ad avere l’esperienza del miglior cibo da strada in totale sicurezza alimentare presso lo street food dove il cibo viene preparato su carrettini old style, completano l’offerta una drogheria, un minimarket ed una scuola di cucina.  link to centralembassy



TERMINAL 21 situato nell’incrocio di Asoke tra i più caotici della città, si accede direttamente dalla stazione  Asoke del bts e dalla stazione Shukumvit dell’mrt. Pur essendo sempre  frequentato dopo il boom  seguito alla sua inaugurazione  indubbiamente è calata l’affluenza giornaliera di visitatori, il target di questo centro commerciale e di fascia media e il suo food court è inferiore sia per qualità sia per comfort agli altri centri commerciali della zona. Degne di nota le scale mobili tra le quali c’è ne una altissima. Questo centro commerciale ha come tema un terminal aereo e ed ogni livello è una destinazione mondiale a tema , San Francisco, Roma, London, ecc,ecc, e comprende anche  il Grand’Hotel Centre Point, camere in stile Versace e piscina fantastica su Asoke intersection.  link to terminal21



EM QUARTIER semplicemente spettacolare ha dato nuova linfa all’area attorno la stazione  prong pron del bts, integrando anche il vecchio Em porium  (primo mall del lusso) ristrutturato per l’occasione e dando vita all’Em District: il quartiere del lusso dove alloggiano i più famosi marchi internazionali, il moderno mercato gastronomico con specialità ristoranti e pasticcerie da tutto il mondo, inoltre include anche un complesso di intrattenimento di livello internazionale: il QUARTIER CINEART creato con il concetto di Galleria d'arte, l’IMAX che sfrutta le ultime tecnologie d’intrattenimento digitale e EMPRIVÉ CINECLUB dell’Em porium  completamente rinnovato per essere il teatro a sei elegante e lussuoso. Questo complesso commerciale comprende tre edifici principali  (a breve ci sarà anche Em sphere) collegati  tra loro attraverso una piazza rialzata e skywalks  trasformando la Prompong Station BTS nella stazione “EM District”, con il concetto di World Iconic Station, e combina il design architettonico raffinato con innovazione tecnologica e con elementi naturali. Da non perdere il  quinto piano dell’Elix Quartier (building A) dove il grande giardino pensile con punti di relax e d’osservatorio sulla Sukhumvit road gioca un ruolo fondamentale, altri giardini e una cascata scenografica alta ben cinque piani caratterizza il Waterfall Quartier (Building C), in tutto il complesso gli spazi comuni sono ben organizzati e bagni superlativi sempre tirati a lucido. Ampia scelta per il mangiare e bere, disseminato di ristoranti, caffè e pasticcerie da non perdere sono; l’Elix diner (Building A), un percorso gastronomico salendo una spirale pedonale costeggiata di ristoranti e bistrot, dal sesto fino all’ultimo piano (nono),il Gourmet Market (gastronomia e supermercato alimentare) al piano G e la Food Hall con annesso il Foud Court  (self service) al piano B del Waterfall Quartier.  Questo distretto inoltre include appartamenti di lusso, un hotel alla moda e una torre di uffici, anche l’adiacente torre Metropolis con il suo imponente ingresso futuristico alla “Gotham City” merita uno sguardo. Non nascondo che questo centro commerciale è tra i miei preferiti, un luogo fresco e non troppo affollato per sfuggire al caldo cittadino, ampie zone relax, sempre bella gente e assenza di orde di turisti mordi e fuggi. link to emquartier








  • Share:

You Might Also Like

0 commenti